09 Giu 2022

TANA presenta il nuovo trituratore

In occasione di IFAT sono state presentate le novità di TANA, che arricchiscono la gamma e rendono le lavorazioni ancora più efficienti.

Un trituratore e un vaglio a dischi completamente nuovi si aggiungono alla famiglia, per soddisfare tutte le esigenze di lavorazione dei materiali e riciclo dei rifiuti. 

Il leggendario trituratore TANA 440 ha ora un fratello minore: il TANA 220DTeco.

Meccanicamente simile al TANA 440, è azionato da un unico gruppo idraulico di trazione composto da motore idraulico e riduttore che lo rendono idoneo a lavorazioni più “leggere” riducendo i consumi ed i costi gestionali. 

Il nuovo TANA 220DTeco lavora al meglio rifiuti solidi urbani, ingombranti e plastiche lasciando i rifiuti più impegnativi, come gli pneumatici, lasciando al fratello più grande TANA 440 Shark le applicazioni più impegnative.

Tritura i materiali più leggeri alla stessa velocità del TANA 440, di cui condivide le modalità di lavorazione, ma con consumi decisamente più contenuti e condividendo le medesime parti di usura.

Il nuovo modello offre tutte le eccellenti caratteristiche dei tradizionali trituratori TANA, come l’estrema facilità d’uso e di manutenzione nonché il sistema di monitoraggio e controllo TANA ProTrack che consente di mantenere sempre sotto controllo ogni funzione della macchina.

I nuovi vagli a dischi TANA X552T e TANA X553T

I vagli a dischi della serie X55 sono gli ultimi arrivati nella gamma delle attrezzature TANA.

Sono stati interamente progettati dai Tecnici e dagli Ingegneri TANA che ne hanno brevettato le soluzioni innovative. 

I nuovi vagli a dischi a due o tre pezzature, sono versatili, precisi e facili da usare.

Una caratteristica speciale è il piano di vagliatura a sezioni modulari, che consente di definire velocemente le pezzature in uscita, di gestire in modo efficiente le usure e le manutenzioni direttamente nell’area di lavoro, senza interventi in officina.

I vagli a dischi TANA serie X55, disponibili a due o tre selezioni, con la possibilità di posizionare i nastri a cumulo da entrambe le parti della macchina.

I dischi di vagliatura di forma esagonale e con una particolare sezione brevettata da TANA sono realizzati in HDPE e oltre ad essere più leggeri dei dischi in acciaio, offrono una elasticità ed una resistenza alle usure che preservano la macchina da interventi di manutenzione continui. 

Anche il lavoro dei vagli a dischi TANA è tenuto sotto controllo dal sistema TCS (TANA Control System) presente su tutte le macchine TANA. Rileva ogni possibile anomalia, e adegua la funzionalità della macchina ai risultati richiesti dai diversi programmi di lavoro memorizzabili nel sistema, generando allarmi in caso di rischio.

Il nuovo trituratore e il nuovo vaglio a dischi formano una linea di macchine integrate ideale, in quanto possono elaborare gli stessi tipi di rifiuti alla stessa velocità. Il vaglio a dischi ha anche una grande tramoggia che consente di alimentare la macchina con una pala gommata.

Portale TanaConnect®

Ovviamente come su ogni macchina TANA non poteva mancare il sistema di tracciamento e monitoraggio a distanza TANA ProTrack® nella sua ultima versione aggiornata. Ora, ProTrack® è integrato nel portale TanaConnect®, che include molte nuove funzionalità ed è ancora più facile da usare. I diversi livelli di accesso a TanaConnect® sono raggiungibili da qualsiasi dispositivo connesso a Internet e permettono di tenere costantemente sotto controllo i parametri principali di lavoro della macchina e di ricevere e generare in automatico diversi livelli di allarme in caso di anomalia.

Gli operatori possono utilizzare i dati per rendere più efficiente l’utilizzo delle loro macchine, e l’assistenza di TANA Italia può tempestivamente intervenire per risolvere eventuali problemi anche da remoto

Il TANA Control System (TCS) ha una nuova interfaccia utente che migliora ulteriormente la manovrabilità e il funzionamento della macchina: il menu è di facile gestione e chiaro da usare, e visualizza rapidamente i quadranti per velocità, giri al minuto e carico del motore.

L’interfaccia utente dispone di un touchscreen grafico ed offre al driver opzioni complete di regolazione e diagnostica.