QUANDO LA POTENZA INCONTRA LA PRECISIONE